PARROCCHIA DI SAN PIETRO ORSEOLO

viale don Luigi Sturzo, 21 - VE-Mestre     tel. 041 8011245

www.sanpietroorseolo.it     sp.orseolo@gmail.com

Notizie

Fra Lorenzo Pelizzari sarà ordinato diacono

Mentre ci uniamo alla preghiera e alla gioia di tutta la diocesi per l’ordinazione diaconale di quattro seminaristi, anche noi ci apprestiamo a vivere un momento di particolare intensità perché un giovane nato e cresciuto in questa comunità, dop [...]

Un mese con Maria

Recitiamo assieme il S. Rosario, tutti i giorni alle 21.00 Lunedi in Chiesa Martedì al Capitello Mercoledì in Chiesa Giovedì in Campiello Venerdì in Chiesa   - A Prasecco tutti i martedì alle 20.45 - A Borgo Forte [...]

Gr.Est 2018

Il Gr.Est è una occasione che diamo ai bambini di vivere da cristiani una piccola parte delle loro vacanze estive, perché vivano un’ esperienza che li porti a conoscere e seguire Gesù, quel Gesù che vuole giocare e divertirsi con loro. Il Gr [...]

 
 
Parrocchia di San Pietro Orseolo Mestre
Parrocchia di San Pietro Orseolo Mestre

Celebrazioni

Domenica e Festività

19.00 (prefestiva) - 7.30 - 9.30 - 11.00 - 19.00

Giorni feriali

19.00

Incontri

Gli appuntamenti

Catechesi del Parroco

 

Iscrizioni Catechismo 2018/19

Accedi al modulo online per le iscrizioni al Catechismo cliccando il link immediatamente qui sotto

 

⇒  Iscrizioni  ⇐

Attività Patronato

Riprendono le attività in patronato

  • Gioco-Ginnastica-Danza con Roberta
    martedì e giovedì 16.30
  • Pittura con Luigi
    8-11 anni: martedì 17.30
    5-7 anni: giovedì 17.30
  • Chitarra con Armando
    sabato 15.00
  • Teatro con il “Gruppo Teatro SPO”
    sabato 18.30
  • Taglio e Cucito con Anna
    giovedì 9.00
  • Massaggio infantile con Sandra
    mercoledì 10.30 (dal 24 ottobre)

 

 

 

Informazioni

San Pietro Orseolo 1968-2018: 50 anni!!

Ci siamo: con la festa di San Pietro Orseolo dello scorso 10 gennaio abbiamo ufficialmente aperto l’anno giubilare della nostra parrocchia, che si concluderà il 10 gennaio dell’anno prossimo.

La nostra comunità è ancora giovane: ha solo 50 anni! Ma è un traguardo che non può passare sotto silenzio, anzi va giustamente celebrato. Come fare? Venerdì scorso ci siamo incontrati con la commissione appositamente costituita in Consiglio Pastorale per vedere come sottolineare questo evento.

 

Prima delle cose da fare ci siamo ritrovati sui due criteri di fondo. Innanzitutto “è cosa buona e giusta rendere grazie”, al Signore innanzitutto per la sua bontà e per tutte le grandi cose che ci ha donato in questo arco di tempo: le persone, i fatti, gli incontri…. È così che vogliamo fare memoria: non dirci “che bravi”, ma “che bravo Lui” che ha condotto chi vive qui a costituire una bella comunità umana (il quartiere) e cristiana (la parrocchia in esso). È una delle parole che papa Francesco ci suggerisce di ripetere spesso: “grazie!”. Ed è quello che faremo più volte in quest’anno.

 

Il secondo criterio è quello di guardare avanti: celebriamo “i primi” (non gli ultimi!!) cinquant’anni. Quindi dobbiamo essere proiettati nell’oggi e nel domani. Abbiamo il grande compito – affidatoci da Gesù stesso – di “annunciare il vangelo ad ogni creatura”: in quest’anno speciale di grazia siamo chiamati a ricomprendere il senso della comunità cristiana qui ed oggi, in un contesto storico e sociale profondamento cambiato rispetto agli inizi della nostra storia a metà del Novecento.
Che cosa vuol dire annunciare il Vangelo oggi? Come ci comprendiamo “Chiesa” qui nel quartiere di viale don Sturzo, in profonda unione con le parrocchie vicine, con la Chiesa veneziana, con la Chiesa universale?

 

Da queste riflessioni è nata una sorta di “calendario delle iniziative” che abbraccia tutti i dodici mesi che ci stanno davanti: appuntamenti liturgici, formativi, culturali, di carità, di festa… Ci stiamo ancora lavorando, quindi se qualcuno ha suggerimenti e proposte… si faccia avanti, senza paura!!

Per ora soltanto un annuncio, forse il più importante di tutti: domenica 27 maggio, alla Festa della Terra, avremo con noi il Patriarca. Mancano ancora diversi mesi, ma segnati subito la data in agenda e non prendere altri impegni per quel giorno: è la festa della nostra comunità, non puoi mancare.

dCorrado

 
 

Liturgia domenicale

 

Liturgia del Giorno